Bonus e complementi salariali sotto la lente

In Svizzera, il salario lordo di base rappresenta la parte più consistente della massa salariale. Tuttavia, la parte derivante dai bonus e dai complementi salariali è in forte aumento. In occasione dell'Equal Pay Day 2013, i club BPW svizzeri invitano a fare un inventario di queste forme di compensazione salariale, poiché è anche in questo ambito che si nascondono le disparità salariali fra uomini e donne.

Bonus

La diffusione di questa forma di bonifico annuale, supplementare al salario di base, è in regolare espansione a partire dal 1998. Attualmente riguarda il 30% delle persone salariate. L'importo di questi incentivi versati annualmente ai dipendenti varia notevolmente sia che essi siano maschili o femminili sia dal relativo settore economico d'appartenenza.

Il pagamento di un bonus è praticamente inesistente nel settore primario.

  • Nel settore primario (agricoltura), questa pratica è poco usata e, pertanto, non rilevabile dal punto di vista statistico.

Settore industriale: il numero di donne che ricevono le gratifiche è più elevato, ma in rapporto agli importi pagati agli uomini, esse restano inferiori.

  • Nel settore secondario, ca. il 35.8% degli impiegati ricevono delle gratifiche rispetto al 32.9% di uomini. Per contro, la media delle gratifiche pagate è inferiore per le donne: CHF 4'805 contro CHF 7'342 per gli uomini.

Settore terziario: Gratifiche molto più generoso per gli uomini.

  • In questo settore -cioè quello dei servizi- circa il 26.2% degli impiegati riceve un bonus: 22.2% delle donne ed il 30.7% degli uomini. Le gratifiche pagate alle impiegate sono di media di CHF 4'856.-, mentre quelle per i dipendenti di sesso maschile di CHF 17'849.

Settori economici che pagano ai dipendenti maschili in modo molto generoso sono:

  • L'industria del tabacco, quella della produzione di beni da trasporto, l'informatica, le assicurazioni. In questi settori, sono gli uomini che ricevono più sovente un bonus rispetto alle donne (+10 punti).

Settori che pagano gratifiche generose come per es. l'industria farmaceutica ed i servizi finanziari.

  • Mentre nel settore dell'industria farmaceutica le gratifiche vigenti per donne ed uomini sono più o meno alla pari, nel settore dei servizi finanziari la situazione cambia notevolmente: la differenza media varia di ben CHF 31'776 (vale a dire CHF 12'650 per le donne e CHF 44'426 per gli uomini).

La maggiore differenza delle gratifiche per donne ed uomini (da CHF 10'000 in su) si verifica nei seguenti settori:

  • servizi finanziari, servizi vari nel settore bancario ed assicurativo
  • espletamento di attività giuridiche, fiduciarie ed amministrative, architetti ed ingegneri
  • assicurazioni
  • gestione del personale
  • immobiliare
  • settore informatico ed IT
  • commercio all'ingrosso e commercio di automobili.


Se desiderate ulteriori informazioni sulla situazione dei pagamenti di gratifiche in Svizzera.
Fonte: Ufficio federale di Statistica

Situazione per settore d'attività
Fonte: Ufficio federale di statistica

Situazione nel cantone di Zurigo: «Wie viel verdienen Männer, wie viel Frauen?» Resultate Lohnstrukturerhebung 2010 Kanton Zürich, FFG 2012 (PDF, 344 kB)

Complementi salariali (Fringe benefits)

Sono numerose le aziende che offrono dei complementi salariali sotto forma di beni o servizi ai propri impiegati. I complementi più frequenti sono: messa a disposizione di posteggi gratuiti; possibilità di disporre di un veicolo o di un telefono per uso privato; partecipazione al secondo pilastro; i servizi e prodotti gratuiti o a prezzo ridotto; i buoni Reka; i congedi paternità; gli abbonamenti per i trasporti pubblici; i premi dell?assicurazione malattia; accesso a centri sportivi, di benessere o di divertimento; I premi dell'assicurazione sulla vita; interessi preferenziali o riduzioni sulle transazioni finanziarie, eccetera.

Complementi salariali piú frequenti in Svizzera
Fonte: Ufficio federale di statistica

Total Remuneration Survey

La società di consulenza internazionale Mercer pubblica ogni anno il Total Remuneration Survey, ovvero un'indagine comparativa a larga scala (130 le nazioni considerate) sulla remunerazione globale.

Webcast di Christa Zihlmann, Mercer e BPW Lake Geneva.
Per un approfondimento vedere: "La parità salariale, un traguardo irraggiungibile" - pubblicato in Moneta, n ° 1 -2012, pp. 10-12

 

Equal Pay Day 2016:

Simonetta Sommaruga, Consigliera federale

"Il processo della parità è lungi dall'essere completato." Più...

 

SVA | ASFDU | ASL | ASA